Fiera del Fungo di Borgotaro

15 – 16 – 22 – 23 Settembre 2018

logo

Alla scoperta del sottobosco in 4 giorni di Fiera!

43° edizione della Fiera del Fungo di Borgotaro IGP

“La sfida più grande è costruire un evento sempre nuovo mantenendo le atmosfere della tradizione locale”.

Esordisce così Fabio Campisi, presidente del Comitato della Fiera del fungo di Borgotaro IGP, giunta alla sua 43° edizione, la manifestazione a maggior impatto turistico del territorio, che per la sua grandezza e complessità necessita di un lavoro costante sin dai primi mesi dell’anno.

A svolgere questo importante compito, un comitato nato nel 2000 dalla collaborazione fra la Società di Mutuo Soccorso Imbriani, che creò la manifestazione sin dagli albori (quando ancora tutto si svolgeva intorno ad un grande pranzo a base di funghi nei giardini IV Novembre), l’Amministrazione Comunale di Borgo Val di Taro e il Consorzio di Tutela del Fungo di Borgotaro IGP.

“Da statuto il comitato chiede ogni 5 anni la nomina di tre volontari per ogni ente, spiega Campisi, che è appena stato confermato nella sua carica di presidente, per cui si è provveduto alla ricomposizione del comitato che sarà attivo fino al 2022. Le nomine dei volontari sono rappresentative, e avvengono in base alla disponibilità di presenziare costantemente alle riunioni mensili e alla volontà di collaborare alla fase programmatica dell’evento, mentre poi nei giorni effettivi della fiera e nelle settimane più “calde” si attiva una rete di volontari che ci aiuta nella gestione della manifestazione, dagli aspetti più tecnici a quelli più pratici, come l’economo Renato Ravenna, Caterina Cervi e Andrea Delgrosso, che si occupa del sito web”.

Il Comitato di volontari che ha iniziato i lavori per la prossima fiera del fungo è quindi composto dal presidente Campisi, Claudio Barilli, Beatrice Molinari, Chiara Della Vecchia, Roberto Dellapina, Renzo Costella, e le due giovanissime new entry Noemi Brandini e Davide Molinari (24 e 18 anni) che dopo diversi anni di volontariato solo nella fase “finale” della fiera entrano a pieno titolo nel comitato dove già si sono affermati come parte integrante del team.

Presente d’ufficio anche l’assessore al turismo del comune di Borgotaro Giovanna Terroni, la quale specifica che “il comitato si avvale della consulenza e della collaborazione fattiva dell’ufficio informazione turistica di Borgotaro, il quale per convenzione fra l’amministrazione comunale e il Pio Istituto Manara opera a supporto del comitato da 15 anni”.

“E’ un compito importante-conclude Campisi- che viviamo con senso di responsabilità ma anche con passione, e molto del merito dei successi che otteniamo viene dal clima positivo che si instaura fra i membri del comitato, e il divertimento, il piacere che abbiamo nel lavorare insieme traspare nella realtà della fiera e nella sua capacità di attirare così tanto pubblico. ”

Il programma della manifestazione sarà disponibile indicativamente da giugno, resta comunque invariata la formula vincente della fiera che vede una grande parte dedicata agli stand alimentari, accompagnata da aree mercatali, angoli per l’intrattenimento e street food. Confermata anche l’area showcooking che fra grandi ospiti partirà dalla tradizione a tavola fino alle nuove frontiere della cucina.